Pressoterapia

pressoterapia

Aumentare  il drenaggio per combattere la ritenzione idrica

Molte persone, in particolare le donne, soffrono di pesantezza e dolorosi gonfiori a gambe e caviglie, a volte sono anche interessati gli arti superiori. Le cause principali di tali spiacevoli sensazioni sono i disturbi della circolazione venosa e linfatica: in parte dovuti a edemi/linfedemi (accumulo di liquido interstiziale e ostacolata circolazione linfatica), in parte a lipoedemi (anormale accumulo sottocutaneo di cellule adipose) che aggravano il dolore muscolare, in particolare a chi sta a lungo in piedi o cammina molto.
Per combattere queste patologie ci è venuta in aiuto con risultati straordinari la pressoterapia o pressomassaggio, comparsa nel mondo della medicina estetica circa 20 anni fa è considerata ancor oggi una delle terapie non invasive più efficaci, se non la più efficace. L’apparecchiatura di pressoterapia si è evoluta negli anni, nella sua versione più evoluta è dotata di regolazione della pressione e di programmi di pressomassaggio computerizzato adattabili alle esigenze del soggetto in trattamento. Tale tecnica ha riscosso molto successo e suscitato un interesse che è andato sempre più aumentando negli anni, dal momento che procura realmente una sensazione di benessere e leggerezza degli arti inferiori, già dalle prime applicazioni.

La pressione facilita il drenaggio

Il massaggio, attraverso pressioni sequenziali dalla periferia degli arti verso i linfonodi, facilita enormemente il drenaggio del liquido interstiziale che “ristagna” e rende più efficienti circolazione venosa e linfatica, riducendo di conseguenza gli inestetismi che si riscontrano più frequentemente: il gonfiore da ritenzione idrica, l’ipotonia dei tessuti, la cellulite edematosa e adiposa.
La pressoterapia può ancora essere ottimizzata dall’impiego aggiuntivo di soluzioni saline, alghe, gel o oli specifici ad azione drenante applicati sia manualmente, sia con l’ausilio di specifici bendaggi; inoltre può essere abbinata ad altri trattamenti di medicina estetica, impiegati per prevenire o attenuare le disfunzioni e gli inestetismi descritti sopra.

Durata del trattamento e prezzi

Ogni seduta dura dai 20 ai 30 minuti, a volte anche di più, a seconda delle esigenze del paziente. I benefici si apprezzano fin dalla prima seduta, tuttavia solitamente i risultati migliori si ottengono portando a termine un ciclo completo che ammonta solitamente a dieci o dodici sedute. Ovviamente la durata totale del trattamento dipende molto dal bisogno del paziente ed ovviamente dalla sua situazione di partenza. In generale, in questa sede, non posso davvero definire una durata standard della terapia, perché applico uno schema diverso basandomi sulla condizione clinica di ogni singolo paziente. Ricordate sempre che un medico è essenziale per definire con certezza il numero delle sedute, la durata e la tipologia, inoltre la valutazione del medico è importantissima perchè vi permetterà di evitare il trattamento se si è in presenza di controindicazioni (vedi il capitolo apposito, più in basso). In generale una seduta singola può costare circa 35-55 euro a seconda della zona da trattare ed a seconda del trattamento . Se viene effettuata subito dopo una seduta di cavitazione o di radiofrequenza il prezzo di solito scende ulteriormente. Considerando che un ciclo di trattamenti è composto da circa 10 sedute, la pressoterapia fa ottenere ottimi risultati  e non solo a livello estetico: la salute della vostra circolazione vi ringrazierà e sentirete le vostre gambe leggere e belle come non le sentivate da tempo!

Quali sono i benefici?

Progettata per aumentare la circolazione sanguigna e il flusso della linfa, la pressoterapia riduce l’edema linfatico agli arti e il gonfiore addominale, ed è indicata in caso di cattiva circolazione o per insufficienza venosa (vene varicose), migliorando il flusso di ossigeno lungo il corpo e alleviando il senso di dolore e di fatica alle gambe. Come già detto all’inizio di questo articolo, la pressoterapia può anche essere utilizzata in combinazione con impacchi di alghe per disintossicare, tonificare, migliorare la circolazione e aumentare il drenaggio linfatico: non è in grado però di riparare i danni strutturali (degenerazione di pareti delle vene, flebotrombosi, ecc).

La pressoterapia si pratica  con movimenti  lenti ed armoniosi, molto rilassanti che, oltre a fornire energia a tutto il corpo, sono  un vero toccasana per la cellulite, i depositi di grasso, dona un generale benessere  all’addome ed alle gambe.

Per ridurre in modo estremamente efficace  i cm di troppo è consigliabile combinare questa terapia agli ultrasuoni, radiofrequenza o al trattamento Thermoslim.